riusa logotype

Le estati calde e secche saranno la norma

Siccità

Prepariamoci a eventi climatici sempre più estremi, in combinazione con altri eventi estremi. E magari in contemporanea con eventi di segno opposto in altre regioni. Così evolve il clima secondo uno studio svizzero.

Una combinazione di grandissima siccità e di ondate di calore causò problemi in Russia nell'estate del 2010: gli incendi distrussero foreste e torbiere. Mosca rimase a lungo avvolta da uno spesso smog, causando molte morti nella popolazione locale. Contemporaneamente, il Pakistan fu inondato dalla pioggia, fatto dovuto alla bassa pressione favorita dall'alta pressione sulla Russia. Ciò portò alla peggiore inondazione del paese da secoli.

Secondo le statistiche, simili eventi climatici estremi, come le ondate di calore che hanno interessato grandi aree dell'Europa occidentale e centrale nell'estate del 2003, dovrebbero avvenire solo ogni 100 anni. Ma poiché il riscaldamento globale spinge in alto le temperature, la frequenza di eventi meteorologici estremi è destinata ad aumentare, dicono gli esperti.

I ricercatori hanno tradizionalmente studiato eventi climatici estremi, come le onde di calore e la siccità, separatamente, producendo previsioni separate riguardo alle rispettive frequenze. Ma quando questi eventi coincidono, come nel caso di una combinazione di estati calde e secche, il loro impatto è molto maggiore.

Il ricercatore del Politecnico federale di Zurigo (ETH) Jakob Zscheischler e la professoressa Sonia Seneviratne dell'Istituto di scienza atmosferica e climatica di Zurigo hanno ora calcolato la probabilità di estremi climatici combinati, in quanto la coesistenza di calore e siccità in genere dipende dalla correlazione tra temperatura e precipitazioni in estate. I risultati del loro studio sono stati appena pubblicati nella rivista scientifica Science Advances.

Nel loro studio, Zscheischler e Seneviratne hanno calcolato che la combinazione di calore e siccità è da due o quattro volte più frequente rispetto all'ipotesi di studiare questi due eventi climatici estremi separatamente. Ad esempio, nel midwest degli USA, la probabilità di questa combinazione è fino a cinque volte superiore.

Calcolare separatamente la probabilità di questi due estremi e quindi combinarli non è la stessa cosa di stabilire la probabilità della loro co-occorrenza. "I nostri calcoli dimostrano chiaramente che gli estremi climatici compaiono insieme molto più frequentemente di quanto previsto", dice Zscheischler.

Zscheischler e Seneviratne hanno analizzato la combinazione di onde di calore e siccità perché le osservazioni mostrano che "ci sono correlazioni definite tra tali eventi climatici contemporanei", spiega Seneviratne. Questa è stata la ragione per l'estate estremamente calda e secca che l'Europa centrale ha sperimentato nel 2015. "Questi scenari stanno diventando più comuni".
Nel loro studio, gli autori mostrano che la correlazione tra temperatura e precipitazione si intensificherà se il cambiamento climatico proseguirà senza provvedimenti. Di conseguenza, le estati molto calde e secche diventeranno sempre più comuni.

La maggiore frequenza degli estremi climatici comporta anche una minaccia per l'agricoltura, la società e l'economia. Se due estremi climatici vengono esaminati insieme, la probabilità della loro co-occorrenza spesso aumenta drasticamente. Gli ultimi calcoli mostrano che il rischio è molto superiore a quanto precedentemente assunto, Zscheischler avverte: "Non siamo adeguatamente preparati per questo".

In termini di rischi per la salute, una forte ondata di calore può portare alla disidratazione e perfino alla morte prematura negli anziani e nella popolazione molto giovane. In agricoltura, le siccità possono rovinare le colture o portare a un aumento dei costi di irrigazione. Gli incendi boschivi sono anche più frequenti in caso di siccità contemporanee a onde di calore, come avvenuto recentemente conflitti in Portogallo.

La professoressa Seneviratne sottolinea: "Nel mondo di oggi molto connesso è più importante che mai valutare con precisione questi rischi". Il 2010 è stato un esempio classico di come gli eventi climatici estremi non riguardano più solo un paese, ma possono anche passare molti confini con modelli climatici più stabili. Quando le rese di grano diminuirono a causa di una forte siccità, la Russia fermò le esportazioni in Egitto per garantire la domanda interna di grano. Questo aumentò i prezzi del grano in Egitto, colpendo la popolazione povera e creando instabilità politica.

Seneviratne sostiene che i climatologi hanno tradizionalmente sottovalutato l'effetto degli eventi climatici combinati e non li hanno ancora ricercati in modo appropriato. Questo nuovo studio è uno dei primi a risolvere questo problema e aiutarci a prepararci per ciò che potrebbe essere in arrivo. "Saranno necessari provvedimenti a tutti i livelli."

Scrivi un commento