riusa logotype

Riusa: il portale dell'economia circolare

Minieolico

Minieolico: conviene?

Piccola guida per una pre-valutazione di un impianto eolico domestico, una tecnologia in grande sviluppo.

Non tutte le zone del nostro Paese rendono conveniente investire in energia eolica. Poi ci sono problemi tecnici e urbanistici.
Charlot

Seconda mano contro moda veloce

Il settore dall'abito usato è in forte crisi, soffocato dalla moda veloce. Eppure, oltreoceano, qualcosa si muove, secondo il rapporto annuale di thredUP sull'abbigliamento di seconda mano.

L'abbigliamento trash, dai costi estremamente bassi, sorretto da sfruttamento e inquinamento nei paesi senza controllo, sta da anni strozzando il settore del riuso degli abiti. Ma negli Stati Uniti...
Water scarcity

Acqua: un po' di numeri

In occasione della Giornata mondiale dell'acqua, riportiamo alcuni numeri che fanno riflettere. Sono miliardi le persone che vivono senza un rifornimento di acqua sicuro.

Il 22 marzo 2019 è la giornata mondiale dell'acqua. Da alcuni opuscoli ONU saltano fuori numeri impressionanti su uno dei maggiori problemi che l'umnità deve affrontare.
Trump flame

Strumentalizzare il meteo

In risposta ai gretti negazionisti alla Trump, ambientalisti e climatologi stanno abbandonando la comunicazione compassata e prudente tipica degli ambienti scientifici, per abbracciare uno stile più aggressivo, dove le prove lasciano lo spazio alle previsioni.

In un ambiente politico polarizzato, le argomentazioni serie non sono né utili, né apprezzate. Prepariamoci a un futuro fatto di slogan volgari e superficiali, provenienti anche dalla parte giusta.
Bins

Riciclo: miti da sfatare

Demoliamo un po' di luoghi comuni su raccolta e riciclo rifiuti, attività delicatissime che chiudono il ciclo economico, sempre in balia di fluttuazioni di prezzi e mercato.

Il settore dei rifiuti, soprattutto dei riciclabili, non è affatto ricco. Anzi, vive di sovvenzioni ed è particolarmente esposto alle fluttuazioni dei prezzi di materie prime e trasporto.
Microp

Mediterraneo: le microplastiche sono il rifiuto n. 1

Secondo uno studio, le microplastiche sarebbero i rifiuti più comuni lungo la costa mediterranea. Più del 60 per cento dei rifiuti che affliggono le acque costiere del Mediterraneo è costituito da plastica.

Gli scienziati marini dell'Università di Barcellona scoprono che ​​il polietilene utilizzato per fare sacchetti di plastica e pellicole di plastica è la maggior causa di inquinamento nelle acque costiere.
Transition

Emissioni-zero: le reali possibilità di cambiamento

Un new deal verde è dannatamente fuori tempo, tecnologicamente improbabile e politicamente impraticabile. Vale la pena provarci comunque?

Se l'umanità possa affrontare convenientemente il cambiamento climatico, tra ottimisti e pessimisti c'è un acceso dibattito.
Sewage

Farmaci nei fiumi: è allarme

Gli scienziati avvertono che l'inquinamento da farmaci nei fiumi ha raggiunto livelli dannosi per animali ed ecosistemi in generale.

Il più alto rischio derivante da contaminanti farmaceutici è nelle aree densamente popolate e aride come il Medio Oriente. E proprio in quelle aree, ci sono pochi dati.

Categorie