riusa logotype

Thom Yorke per l'Antartide

Yorke

Greenpeace sta creando la più grande area protetta del mondo in Antartide, e il frontman dei Radiohead Thom Yorke è al loro fianco.

Il frontman dei Radiohead Thom Yorke ha pubblicato un singolo a sostegno della campagna chiamata "Hands Off Antarctica" (giù le mani dall'Antartide).

"Ci sono alcuni luoghi su questo pianeta destinati a rimanere selvaggi e non manipolati dall'impronta dell'umanità," ha detto Yorke. "Questa canzone parla di arrestare la marcia di queste impronte pesanti: l'Antartide è una vera e propria terra selvaggiae ciò che accade lì ci colpisce tutti, ecco perché dovremmo proteggerla."

La canzone è stata rilasciata insieme a un video con riprese antartiche scattate dalla nave di ricerca di Greenpeace Arctic Sunrise.

Il video e la canzone sono stati premiati martedì sera al Marble Arch di Londra. Per chi non fosse stato presente, Radiohead ha condiviso il feed live di Greanpeace dell'evento con i 11 milioni di spettatori.

Rolling Stone ha descritto la canzone come uno "scintillante, strumentale elettronico di quattro minuti." "Questa è dimostrazione entusiasmante di creatività testimonia il movimento di portata globale di oltre due milioni di persone che stanno invitando i governi a proteggere l'Antartide creando un Santuario dell'Oceano Antartico questo mese," ha scritto Louisa Casson per Greenpeace.

Il lancio arriva la settimana prima che la Commissione per la conservazione delle risorse marine viventi dell'Antartico (Commission for the Conservation of Antarctic Marine Living Resources - CCAMLR) si riunisca per decidere di creare, appunto, un Santuario dell'Oceano Antartico di 1,8 milioni di chilometri quadrati, 200 volte la dimensione di Parco Nazionale di Yellowstone.

Il santuario nel mare di Weddell proteggerebbe la vita marina di pinguini e balene dalle pressioni del cambiamento climatico, dall'inquinamento e dalla pesca industriale.

Tutti i 25 governi (24 nazioni più l'UE) nella CCAMLR dovranno approvare il santuario al loro 37° incontro che si terrà dal 22 ottobre al 2 novembre. L'UE e il Regno Unito hanno già detto che sosterranno la misura, ma non è chiaro come voteranno alcuni paesi con interessi di pesca nella regione, come Russia, Norvegia e Cina.

La proposta vieterebbe ogni attività di pesca nell'area protetta. Oltre a salvaguardare la fauna selvatica, un oceano sano e protetto contribuirebbe anche a combattere il cambiamento climatico assorbendo l'anidride carbonica dall'atmosfera.

Yorke ha sostenuto a lungo le cause ambientali e ha tentato di ridurre l'impronta di carbonio dei tour dei Radiohead. Rolling Stone lo ha indicato come uno dei "15 Rocker più ecologici" nel 2010.

Scrivi un commento