riusa logotype

Schwarzenegger e la mobilità tonta

Schwarzenegger

Una ditta austriaca all'avanguardia della tecnologia elettrica riesce a trasformare il gigantesco SUV Mercedes di Conan il Barbaro in un Electric Vehicle. Ma potenza, velocità e consumi rimangono insostenibili.

La star di Terminator è stata coinvolta da Kreisel Electric nel progetto di modificare il veicolo diesel tradizionale che Schwarzenegger possiede, per mostrare le capacità stradali delle macchine elettriche del futuro. La scorsa settimana la versione elettrica del veicolo è stata presentata al pubblico, a margine della gare di coppa del mondo di sci a Kitzebuehel, in Austria.

Il bestione è stato dotato di una batteria da 80Kwh che pesa 510kg (più del peso di una vettura elettrica intera). Numerosi motori elettrici con riduttori sono stati installati e il veicolo può raggiungere una velocità massima di 183 chilometri all'ora.

Mentre il motore diesel tradizionale, dotato di un motore v6, può raggiungere i 100km/h in 8,8 secondi, Kreisel Electric ha affermato che la versione elettrica può raggiungere questa velocità tre secondi più veloce. Il veicolo può anche essere caricato al 80% della sua capacità in 25 minuti.

Per Schwarzenegger, è un sogno che si avvera: "Il test drive è stato un vero piacere: la Kreisel è incredibilmente sportiva e beneficia dei vantaggi che la e-mobility ha da offrire."

Il fuoristrada è stato sviluppato da Kreisel Electric in soli due mesi. La batteria Kreisel è presente a pezzi in tutto il corpo vettura: sotto il cofano, nella parte posteriore e in sostituzione del serbatoio. L'auto ha mantenuto le prestazioni e il comfort della versione a gasolio.

"Negli Stati Uniti, Arnold è noto alla guida di questo fuoristrada, prodotto a Graz (Austria) da decenni. Insieme ci è venuta l'idea di modificarlo in un veicolo elettrico. Ecologico, ma cattivo," sostiene Christian Schlögl di Kreisel Electric. "Da quando è stato governatore della California, l'impegno di Arnold per le energie rinnovabili e la mobilità elettrica è continuato senza sosta."

Peccato che la dimostrazione muscolare della potenza immagazzinabile sul SUV tedesco sia tutto tranne che un passo avanti verso la sostenibilità.

Il primo sforzo dovrebbe essere fatto verso l'efficienza dei trasporti, in termini di energia impiegata per persona per chilometro, e solo dopo si deve passare alla scelta della fonte energetica a minore impatto. Elettrificare un mostro assetato di gasolio significa solo ottenere un mostro assetato di energia elettrica.

Una dimostrazione di muscoli senz'altro gradita al testimonial, che sui muscoli ha basato la sua carriera cinematografica e politica. Senz'altro la Kreisel ha voluto mostrare al mondo il livello attuale raggiungibile da un pacco di batterie per auto, livello che al momento è appannaggio comunque soltanto di ricchi attori hollywoodiani col pallino della politica.

Ma questa dimostrazione di potenza rischia di portarci nella direzione sbagliata: quella di convincere i consumatori che è possibile adottare gli stessi scellerati comportamenti che ci stanno calando nel baratro climatico, usando però energia pulita. Purtroppo, invece, non ci sarà mai abbastanza energia pulita per soddisfare questi bisogni ipertrofici.

Come abbiamo scritto in Microlino e la sua idea di mobilità intelligente, la distanza media coperta ogni giorno dagli automobilisti è meno di 35 chilometri, e la velocità media nel traffico urbano è ben al di sotto dei 50 km/h. A chi serve il SUV di Terminator?

Scrivi un commento