riusa logotype

L'energia eolica fa bene alla salute

Offshore

Oltre ai vantaggi in termini di costo e di effetto serra, l'energia derivante dai campi eolici offshore porta benefici per la salute pubblica. Uno studio.

I nuovi progetti di costruzione di parchi eolici offshore commerciali non proprio vicini alle coste (vedi Le rinnovabili inarrestabili), hanno suscitato molte discussioni sul vasto potenziale di questa fonte di elettricità precedentemente non sfruttata.

Jonathan Buonocore
, ricercatore associato presso il Centro per la salute e l'ambiente globale all'Harvard T.H. Chan School of Public Health, come ricercatore in salute ambientale e clima, era incuriosito da come questa raffica di energia eolica offshore potesse migliorare la salute pubblica. Sostituendo i combustibili fossili con l'energia eolica e solare, la sua ricerca dimostra che può ridurre i rischi di asma, ospedalizzazione e infarto. A sua volta, ciò può salvare vite.

Buonocore e i suoi colleghi hanno calcolato l'impatto sulla salute della produzione di energia elettrica attraverso turbine eoliche offshore, cosa che gli Stati Uniti hanno appena iniziato a fare. I benefici per la salute derivanti dal passaggio all'eolico sarebbero significativi, in particolare per le regioni che dipendono maggiormente dal carbone e dal petrolio per generare elettricità.

La sostituzione di carbone e petrolio con vento offshore ridurrà le emissioni di inquinanti atmosferici come il particolato fine, gli ossidi di azoto e il biossido di zolfo. Questi inquinanti possono formare smog, fuliggine e ozono. Quando le persone sono esposte a essi, possono sviluppare malattie invalidanti e mortali.

Il gruppo di studio ha cercato di calcolare cosa succederebbe se i parchi eolici offshore fossero installati al largo delle coste della zona medio-Atlantica, e hanno determinato benefici per la salute e il clima. Un ipotetico parco eolico da 1.100 megawatt al largo del New Jersey (più piccolo dei due parchi eolici offshore progettati nella realtà, n.d.r.), potrebbe salvare 13 vite all'anno.

Una volta connessa alla rete, questa nuova fonte di energia farebbe diminuire le emissioni di carbonio di circa 2,2 milioni di tonnellate ogni anno, l'equivalente della produzione annua di 400.000 SUV.

Il vento offshore affronta una serie di ostacoli tecnici ed economici, compresa l'installazione di linee di trasmissione. Ma almeno teoricamente, questa forma di energia rinnovabile potrebbe generare abbastanza elettricità per saturare le linee elettriche di tutti gli Stati Uniti.

Pur non essendo possibile, pratico o necessario costruire parchi eolici in mare aperto ovunque, anche la sostituzione di una piccola parte dell'elettricità prodotta dai combustibili fossili della nazione farà bene alla salute di tutti.

Scrivi un commento