riusa logotype

Verso la pelle sintetica

Dopo Frankenburger, in arrvio Frankenleather: la pelle non deve provenire per forza da animali uccisi.

In un mondo sovraffollato e scarso di risorse, l'allevamento di animali, che consumano molta terra e acqua, sta diventando un lusso inaccettabile.

Le aziende che producono, a partire dal laboratorio, una sorta di carne artificiale, stanno scalando le borse mondiali. Lo stesso ragionamento potrebbe essere applicato a quelli che, dalle cellule di lievito, producono proteine ​​di collagene, con l'intento di trasformarlo in un materiale che cerca di imitare una pelle.

È il caso per esempio di Modern Meadow, una ditta che si interfaccia con le aziende che desiderano realizzare prodotti vegan in pelle.

Da tempo si cerca di sostituire la pelle con materiali sintetici. Dal secondo dopoguerra si parla di similpelle, o vinilpelle, o di Sky, un tessuto spalmato con resine poliuretaniche con un aspetto simile alla pelle naturale o al cuoio. Ma il lavoro di Modern Meadow è diverso: cerca di ottenere pelle da cellule vive, con difficoltà e risultati che questo comporta.

Suzanne Lee, direttrice tecnica di Modern Meadow, sostiene che è piuttosto difficile stabilire anche solo un lessico comune tra il suo gruppo di ricercatori e gli stilisti delle case di moda.

"Quando si parla di materiali," dice Suzanne Lee, "un sarto si basa sul suo istinto e sul senso del tatto: due cose molto soggettive. Gli scienziati, invece, pensano alla meccanica, a cose come la resistenza alla trazione".

Supponiamo che un cliente dica: "Deve essere più ricco al tatto" (è realmente successo). Immaginate la faccia degli scienziati che si domandano: "Cos'è la ricchezza?"

Per rispondere a queste domande, il team di progettazione ha sviluppato un modo per classificare le sostanze su una scala da zero a 10 per ciascun fattore soggettivo, tra cui, appunto, la ricchezza. È un sistema sorprendentemente accurato e ha permesso a tutti di lavorare insieme.

"Ottenere qualcosa di duraturo, ad alte prestazioni, di bell'aspetto e confortevole, e tutto per il giusto prezzo è ancora impegnativo," continua Lee. "Ma c'è molto interesse in questo settore".

Sono molte le persone che si approcciano alla moda in modo diverso. La crescita di questo settore prometterà il risparmio di molte risorse rispetto ai tradizionali metodi di produzione della pelle.

Scrivi un commento