riusa logotype

CircOLIamo a Verona

Circoliamo

Ha fatto tappa oggi 18 maggio l'evento organizzato dal Coou sul corretto smaltimento dell'olio lubrificante usato.

Si è conclusa oggi 18 maggio 2016 a Verona, un'altra tappa dell'evento itinerante CircOLIamo, organizzato dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati.

CircOLIamo è un progetto educativo che ha come obiettivo quello di sensibilizzare sia enti che amministrazioni locali, ma anche, e soprattutto, l'opinione pubblica verso il corretto smaltimento di olio lubrificante usato.

Durante la conferenza stampa avvenuta questa mattina il Consorzio ha sottolineato la grande importanza di Verona all'interno della filiera di raccolta nazionale.

Infatti, la città veneta solo nel 2015 ha raggiunto il primato raccogliendo più di 9620 tonnellate di olio lubrificante usato, su un totale di 25335 tonnellate recuperate in tutto il Veneto.

''Solo nel 2015'' spiega il direttore tecnico-operativo del Consorzio Franco Barbetti, '' sono state raccolte 167.000 tonnellate di olio usato in tutta Italia, un dato molto vicino al 100%. I dati sono stati soddisfacenti ma l'obiettivo rimane quello di raggiungere il 100%''.

La campagna educativa CircOLIamo, che sarà entro due anni ospite in tutte le piazze italiane, infatti, nasce come campagna a zero emissioni, questo perché la quantità di CO2 prodotta verrà compensata da interventi di forestazione che assorbiranno la CO2 presente nell'atmosfera, attraverso appunto questo progetto.

Le emissioni di CO2 rilevate in base ai consumi di energia, di materiali e di mezzi di trasporto usati, circa 18 tonnellate, saranno ripagate con l'acquisto di 18 crediti di emissione che derivano dal progetto di forestazione nel Parco Regionale del Delta del Po Veneto, i quali verrano intestati alla scuola che vincerà il torneo Green League CircOLIamo 2016.

Anche questa mattina alcuni studenti delle scuole veronesi hanno preso parte all'evento partecipando ad attività educative e sfidandosi appunto a Green League, un insieme di giochi educativi incentrati sull'ambiente.

La scuola che vincerà nel 2016 diventerà il team leader del Parco Regionale del Delta del Po contribuendo all'acquisto di alberi da piantare e dei quali si occuperanno per tutta la loro vita.

''Ciò che ancora manca'' continua Barbetti, '' è il cosidetto fai-da-te. E' necessario l'aiuto di amministrazioni locali per aumentare il numero di isole ecologiche che si occupano del conferimento anche di olio lubrificante usato''

Il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, dal 1984 è, quindi, fortemente impegnato con il suo grande operato, a ridurre l'inquinamento ambientale ma anche i consumi di acqua, di materia e di suolo.

Scrivi un commento